October 23, 2017, 7:04 pm
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
  • Trattoria Cappuccini
La Storia della Paella

La paella nasce a Valencia da una tradizione contadina, è un piatto umile della cucina popolare.

Anticamente la raccolta del riso veniva fatta a mano da gruppi di contadini che, restavano lì proprio durante i giorni della raccolta.

Per sfamare i contadini serviva un piatto completo, che li aiutasse a recuperare le forze, quindi si cucinava questo piatto con riso, verdure dell'orto e carne (soprattutto di anatra e coniglio).

In questa maniera nacque anticamente la paella, che poi con il tempo si è arricchita con pesce e crostacei.

Paella in valenciano significa molto semplicemente... Padella.

Infatti si tratta del recipiente nel quale viene preparata, che deriva dal francese antico "paele", che a sua volta deriva dal latino patella.


La padella utilizzata per la preparazione della paella è larga e poco profonda, solitamente in ferro, munita di due impugnature opposte, di diametro variabile da poche decine di cm fino alle padelle di 2 metri utilizzate per preparare la paella nelle sagre di paese.

La prima citazione della paella (o riso alla Valenciana) appare in un manoscritto in catalano del XVIII secolo.